REPRESSIONE A BASIANO, LA TESTIMONIANZA DI UN LAVORATORE

Pubblichiamo un’intervista video ad un lavoratore delle cooperative della logistica del supermercato Gigante di Basiano che ci fornisce una preziosa testimonianza sul picchetto dell’undici giugno e sull’azione militare di polizia e carabinieri intervenuti a rompere il fronte di lotta per permettere ai crumiri di entrare a lavorare per 4 euro l’ora. Il bilancio della giornata è stato di 20 lavoratori feriti in seguito arrestati direttamente negli ospedali dove stavano ricevendo le cure mediche necessarie.

http://www.youtube.com/watch?v=kXnVLP5yMJY&feature=plcp

La lotta di questi lavoratori è la lotta di tutti, le condizioni di lavoro ai quali sono costretti tutti i giorni sono quelle che i padroni e il governo vorrebbero imporre a tutta la classe operaia in Italia, soprattutto in questa fase di crisi strutturale del sistema economico. La lotta di Basiano, si inserisce in un percorso molto più ampio di lotte sostenute dai lavoratori delle cooperative della logistica del nord Italia, oggi questi compagni segnano un percorso che noi tutti dobbiamo fare nostro per riaprire prospettive politiche di classe in questo paese. Per questo invitiamo tutti compagni e le realtà organizzate a sostenere attivamente questa lotta partecipando alle prossime iniziative di lotta.

This entry was posted in Antirazzismo, Lavoro. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.